IL PIANO DI FORMAZIONE PGS

Un progetto che richiede «novità» anche negli operatori,
novità di vita, di saggezza, di discernimento, di testimonianza,
di professionalità tecnica educativa e pastorale.
Il nostro progetto PGS di proposta formativa,
deve aggiornarsi per adeguarsi
alle nuove domande e situazioni.
(Don Gino Borgogno)

OBIETTIVI

Promuovere la formazione globale della persona, del giovane, che voglia operare come tecnico ed educatore nell’ambito dell’Associazione PGS.


LE PROBLEMATICHE

  • Competenze del formatore
  • Qualificazione dell’alleducatore
  • Coordinamento della formazione
  • Dispersione tra I e II livello

COMPETENZE FORMATORE

  • Uniformare il linguaggio e la proposta attraverso la stesura di nuove guide e la promozione di incontri di formazione per le varie équipe.
  • Standardizzazione dei campi regionali di I livello.

QUALIFICAZIONE ALLEDUCATORE

  • Produzione dei modelli di prestazione per le varie discipline sportive.
  • Coerenza tra contenuti teorici ed attività in campo.
  • Favorire l’esperienzialità e la consapevolezza del percorso formativo.
  • Presenza di un tutor territoriale.
  • Sito dedicato agli alleducatori, dove trovare contenuti tecnici, disponibilità ad allenare e forum dedicati.
  • Obbligatorietà degli aggiornamenti.
  • Percorso formativo a distanza nell’anno del conseguimento della qualifica.

COORDINAMENTO FORMAZIONE

  • Commissione formazione formata da un coordinatore ed un responsabile per disciplina. Replica a cascata nei comitati regionali e provinciali.
  • Promozione di corsi di aggiornamento per équipe ed alleducatori.
  • Coordinamento del lavoro delle commissioni territoriali.

DISPERSIONE ALLEDUCATORI

  • Obbligatorietà del conseguimento del II livello entro 2 anni dall’ottenimento della prima qualifica.
  • Concessione di deroghe per lo svolgimento dell’ attività di alleducatore previa iscrizione ai campi di formazione.

Principali caratteristiche metodologiche

  • Insegnamento/apprendimento attraverso l’esperienza e la rielaborazione guidata dei contenuti.
  • Attività di Cooperative Learning (Learning Together – Group Investigation – Complex Instruction)
  • Aumento del monte ore dedicato alle Discpline Tecniche
  • Produzione dei modelli di prestazione che individuino le competenze in uscita (intese come obiettivi, abilità da acquisire alla fine di ogni percorso) e che guidino l’alleducatore nella formulazione della proposta.
  • Giochi di simulazione (verbalizzazione dell’esperienza volta a far emergere le caratteristiche principali di ogni fascia d’età e le diverse dinamiche gestionali del gruppo squadra e dell’atleta di specialità individuali)
  • Laboratorio dei fondamentali (presentazione, dimostrazione, scomposizione e costruzione della progressione didattica)
  • Tirocinio pratico (conduzione degli alleducatori – osservazione della conduzione attraverso griglie esemplificative)
Si offre un percorso articolato su 2 livelli corrispondenti a qualifiche di specializzazione
FormazioneLivelloQualifica
Formazione di baseTecnico 1° livelloAllievo Alleducatore
QualificazioneTecnico 2° livelloAlleducatore