Iscriviti alla newsletter

Ricerca nel sito

PGS LAB INCONTRA IL MONDO DELLO SPORT

Sabato 27 ottobre è stato un gran giorno per i ragazzi del Progetto Nazionale “PGS LAB Osservatorio Giovanile sullo Sport” che hanno intrapreso il loro percorso formativo nello scorso mese di marzo.

Presso la Sala Giunta del CONI si è svolto l’incontro con il mondo dello sport.

Ad ospitarli il padrone di casa il Presidente Giovanni Malagò e Bernardo Corradi ex giocatore di calcio e sub commissario della Lega di serie A ed attuale tecnico della nazionale di calcio U17.

Tema dell’incontro “Fare sport oggi in Italia. Spunti per una visione del futuro”.

Accompagnati dal Presidente Nazionale PGS Ciro Bisogno, dal Membro di Giunta CONI Gianni Gallo, dalla Referente Nazionale FMA Suor Francesca Barbanera e dal Responsabile del Progetto Miguel Belletti , i giovani dell’Osservatorio hanno avuto la possibilità di rivolgere agli illustri interlocutori numerose domande in merito all’ attuale sistema sportivo italiano, ai dati statistici relativi ai praticanti sport, alla figura del dirigente sportivo, alle opportunità lavorative legate al mondo dello sport ed al futuro dello sport italiano. Gli spunti di riflessione sono stati tanti e davvero interessanti.

Nel suo intervento, il Presidente del CONI ha sottolineato ai giovani di PGS LAB che la Sala Giunta è Il luogo dove da un secolo si prendono le decisioni più importanti sullo sport italiano. Per essere un dirigente sportivo, ha sottolineato Malagò, è necessario avere affinità con la materia dello sport e trattarla con sensibilità, attenzione e condivisione di valori e passione che sono alla base di tutto. Non si può essere impegnati nel mondo dello sport ed occuparsene in modo freddo e distaccato. Il mondo dello sport da tante possibilità lavorative. Si stanno aprendo nuove frontiere verso professioni che in altri posti sono ormai saturate. Lo sport in Italia continuerà ad essere una eccellenza seppure tra mille criticità. Sarà necessario continuare a valorizzare il prodotto sport e continuare a far lavorare il CONI al fine di assicurare allo sport italiano un futuro roseo. Gli Enti di Promozione Sportiva nascono come costole di partiti politici. Voi invece avete una mission di partenza che è culturale, religiosa, filosofica, spirituale e che esprime valori di vita.

Bernardo Corradi ha sottolineato invece le qualità che un dirigente sportivo deve possedere nella sua funzione. Chi dirige una realtà sportiva, sia essa di dilettanti che di professionisti, deve saper ascoltare e saper far squadra. La richiesta di pratica sportiva sui territori dipende tanto dalle diversità dei contesti sociali e culturali in cui essa si manifesta. C’è tanta voglia di fare sport in giro per il Paese. La richiesta è alta ma spesso tra nord e sud la differenza la si ritrova nelle strutture in cui viene praticato sport. Oggi, in particolar modo i calciatori, sono delle vere e proprie micro aziende ed i dirigenti sportivi devono possedere alti profili di professionalità per affrontare situazioni complesse.

I ragazzi hanno poi concluso la loro esperienza al CONI con la visita ai luoghi storici del Comitato Olimpico. Il Salone d’Onore – luogo ove anche le PGS hanno festeggiato lo scorso anno i propri 50 anni di storia – la Sala delle Fiaccole e lo Stadio dei Marmi.

E’ stata un’esperienza indimenticabile per i nostri giovani che, visibilmente emozionati ma carichi di entusiasmo, hanno continuato il proprio lavoro al pomeriggio presso le strutture dell’Hotel Casa Tra Noi di Roma, analizzando la giornata vissuta e producendo documenti riassuntivi di due giorni di studio ed impegno.

Il cammino di PGS LAB prosegue in attesa del prossimo incontro di marzo. Le PGS scommettono sulla formazione e sui giovani per programmare il proprio futuro.